Gli abitanti di Roma e quasi tutti quelli che sono passati per la Capitale conoscono o sono passati per il Grande Raccordo Anulare (GRA), questa utilissima strada che gira ad anello attorno alla città.  Questa strada però non può essere utilizzata da bici e da pedoni perchè è considerata un’autostrada pertanto possono transitarci solo motocicli, motoveicoli, camion ecc. Considerata la grande utilità di questo percorso cittadino, le associazioni Legambiente e Velolove hanno presentato un progetto di realizzazione di un GRAB, ovvero di un Grande Raccordo Anulare per le Bici. L’idea è quella di realizzare un anello costituito da piste ciclabili, strade a bassa percorrenza, parchi e zone verdi sufficientemente lungo da consentire a chi è in bici di arrivare dall’altra parte della città in tutta comodità e in sicurezza.
Il GRAB dovrebbe avere un’estensione complessiva di 44 km suddivisi in:
– 35 km circa (80%) su zone verdi e piste ciclabili esistenti o in via di costruzione
– 7 km circa (16%) su strade a viabilità ridotta
– 2 km circa (4%) su strade con normale/intenso traffico
I percorsi che entreranno all’interno del GRAB sono in parte delle tratte già battute dai ciclisti romani: il parco dell’Appia Antica, il parco della Caffarella, parco dell’Acquedotto, Villa Gordiani, Villa Ada, Villa Borghese, la ciclabile del Tevere, ecc. Di seguito trovate una mappa che vi offrirà un rapido colpo d’occhio di cosa potrà rappresentare questo progetto per la mobilità di Roma in genere, e, nello specifico, per gli amanti delle 2 ruote:
 
grab_roma
Per maggiori informazioni consultate il seguente link: http://velolove.it/grab/